Marsa Alam, il mar rosso che non ti aspetti

Marsa Alam, il mar rosso che non ti aspetti

Informazioni sul coronavirus in Egitto
Info su restrizioni da covid in Egitto

Una meta per una vacanza tra mare, sole e deserto , all’insegna del relax e del divertimento, anche per le famiglie !

Marsa Alam è un piccolo villaggio di pescatori situato sulla costa Ovest dell’Egitto, all’incrocio tra la strada che costeggia il Mar Rosso e l’antica strada proveniente da Edfu, sul Nilo, ( comprendente nella sua amministrazione anche i villaggi di Berenice e El Sheikh El Shazly ) che dal 2001, grazie all’apertura dell’aeroporto internazionale e del conseguente incremento del turismo, ha vistolo sviluppo di molteplici villaggi, di cui il più famoso è Port Ghalib, diventando così una meta popolare come Sharm El Sheikh o la più vicina Hurghada.

Marsa Alam Egitto
Villaggio Marsa Alam

Marsa Alam una vacanza per tutti

Questa località viene maggiormente apprezzata per i molteplici siti ,tra mare e deserto, ancora incontaminati ricchi di storia e luoghi da ammirare: per gli amanti del mare ci sono luoghi dove poter fare immersioni e snorkeling ricchi di varietà di fauna marina, dove si possono incontrare facilmente delfini, tartarughe e il “mitico” dugongo. Per gli amanti del deserto e della storia del luogo ci sono escursioni presso i “vicini”  siti archeologici di Luxor, Abu Simbel, Edfu e Assuan, oltre alle motorate nel deserto e le uscite notturne per ammirare il firmamento.

Marsa Alam nasce intorno al 1940 come villaggio operaio per i lavoratori della vicina miniera di fosfato; circa venti anni dopo la produzione venne sospesa a causa dell’esaurimento della stessa.

Negli anni ’90 ebbe inizio il turismo, con arrivi di persone in cerca di un mare stupendo e barriere coralline ancora intatte. I turisti si spostavano, inizialmente, via terra  partendo da Hurghada . L’area si è poi sviluppata nel 2000 grazie a numerosi interventi urbanistici, tra cui il sopra citato Aeroporto Internazionale.

Il comune si presenta oggi diviso in due parti da una via principale: la parte vecchia sul lato costiero abitata per lo più da pescatori presenta un piccolo porto con varie barche usate per la pesca e  imbarcazioni per le escursioni , mentre la parte nuova che dà sull’entroterra è più turistica e presenta alcuni alberghi , bar e ristoranti oltre alle zone residenziali.

Pur avendo subito anche loro gli effetti della crisi economica, Marsa alam è riuscita comunque a rimanere una località sempre molto apprezzata migliorando l’offerta turistica, per questo motivo oggi si può dire che il rapporto qualità prezzo rimane tra i migliori sul mercato turistico.

 Mare Marsa Alam
Panorama a Marsa Alam

Quando andare a Marsa Alam?

Diciamo che è possibile andarci tutto l’anno, tuttavia il periodo più caldo è tra maggio e ottobre quando le minime sono tra i 23/25 gradi mentre le massime vanno tra i 30/35 gradi circa; nel resto dell’anno le temperature sono più basse e variano tra i 16/21 gradi le minime e le massime tra i 23/27 gradi.

Il clima è secco quasi tutto l’anno e non piove praticamente mai, l’acqua del mare può a risultare un pochino fresca nel periodo tra dicembre e metà febbraio con un temperatura minima che si aggira tra i 23/24 gradi.

Temperature medie

MeseGen.Feb.Mar.Apr.Mag.Giu.Lug.Ago.Sett.Otto.Nov.Dic.
Min.131416202325262625221815
Max.232427303235353534322725
Media delle temperature in gradi C° a Marsa Alam

Temperatura dell’acqua

MeseGen.Febb.Mar.Apr.Mag.Giu.Lug.Ago.Set.Ott.Nov.Dic.
Temp232223232527282928282624
Media della temperaturadell’acqua in gradi C° a Marsa Alam

Casa vedere a Marsa Alam?

Le cose da vedere a Marsa Alam non sono proprio poche, diciamo che si dividono prevalentemente in due sezioni.

La prima e quella del mare dove oltre a fare la classica nuotata  prendere un po di sole si possono ammirare le barriere coralline in moltissimi modi.

La seconda e riscoprire le bellezze del deserto, si possono visitare i paesini antichi, fare dei giri in quad o in cammello, o pure ammirare le selle nel bel mezzo del deserto con l’Astro tour.

Iscriviti alla nostra newsletter! resta sempre aggiornato

2 commenti

  1. Bellissima meta, che purtroppo non ho ancora visitato…

  2. Purtroppo la difficile situazione dell’Egitto rende oggi questi viaggi poco appetibili. Sperando che la situazione possa migliorare. Personalmente, conosco l’Egitto classico delle Piramidi e di Luxor, ma un viaggetto al caldo da queste parti non sarebbe male…

Rispondi